di Richard Reid

Hurst & Co Ltd, Londra, 2020, pagg. 226

ISBN 9781787383289, € 28,59 (Su Amazon)

Si tratta di un resoconto personale della guerra tra Eritrea ed Etiopia, combattuta tra maggio 1998 e giugno 2000, nonché dei periodi immediatamente precedenti e successivi al conflitto. Shallow Graves traccia uno spostamento della percezione locale del tempo, della nazione e della regione, a partire dalla metà degli anni Novanta e concludendosi con l’accordo di pace firmato tra i due governi nel 2018.

Richard Reid è uno storico che ha vissuto in Eritrea durante la guerra e che ha continuato a visitare sia quel paese che l’Etiopia per diversi anni dopo. Questa prospettiva personale offre un ritratto più vivido e intimo dell’esperienza della guerra di quanto non possa essere normalmente offerto dai resoconti accademici “oggettivi”. Oltre a fornire reportage e analisi di prima mano, Reid problematizza il ruolo dello storico – e in particolare dello storico straniero – come osservatore apparentemente imparziale degli eventi. La sua eloquente narrazione, costruita intorno a conversazioni e interazioni con una serie di testimoni locali, amici e colleghi, esplora l’impatto della guerra prolungata e delle sue conseguenze, sia sulla memoria privata e pubblica, sia sulla natura stessa della storia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here