L’Etiopia ha annunciato venerdì la ripresa dei servizi di trasporto terrestre e aereo verso la vicina Gibuti. Addis Abeba aveva imposto a marzo restrizioni sui servizi di trasporto terrestre e aereo a tutti i Paesi vicini, incluso Gibuti, per contenere la diffusione transfrontaliera di COVID-19.

“L’Etiopia ha ripreso i servizi di trasporto aereo e terrestre con Gibuti dopo aver intrapreso strette trattative con il suo omologo Gibuti”, ha dichiarato ai giornalisti Dina Mufti, portavoce del Ministero degli Affari Esteri etiope.

“Gibuti è il principale sbocco sul mare dell’Etiopia senza sbocchi sul mare e come tale è di vitale importanza”, ha detto. Il governo etiope sta intraprendendo discussioni simili con altri Paesi vicini per riprendere i servizi di trasporto aereo e terrestre che sono stati sospesi come parte delle misure anti-COVID-19, ha detto.

“La decisione di riprendere i servizi di trasporto aereo e terrestre con altri paesi vicini dipenderà dalla gravità della pandemia COVID-19 e dal desiderio reciproco dei rispettivi paesi”, ha detto il Muftì.

Gibuti gestisce circa il 95 per cento del commercio di import-export dell’Etiopia senza sbocco sul mare, il secondo Paese più popoloso dell’Africa, con una popolazione di circa 110 milioni di abitanti. L’Etiopia ha finora riportato 21.900 casi confermati di COVID-19; Gibuti ne ha riportati 5.334.

RISPONDI

Prego inserisci un commento
Scrivi il tuo nome