L’evoluzione della pandemia in Eritrea continua a presentare numeri relativamente contenuti, con una media tra i 10 e i 20 contagi al giorno e un numero totale di casi confermati pari a 1.950.

Sono 1.378 i pazienti complessivi ricoverati presso le strutture ospedaliere del paese, mentre il totale del numero dei morti è salito il 25 gennaio a 7 casi.

Perdura in tutto il paese il lockdown stabilito dalle autorità mentre non è chiaro come il governo intenda procedere con le campagne vaccinali sulla popolazione.

Si riaffaccia nelle regioni meridionali del paese, invece, lo spettro degli sciami di locuste, localizzate tanto in Somaliland quanto soprattutto in Etiopia, con il rischio di un nuovo ingresso nelle regioni meridionali del bassopiano eritreo.

Il timore, oggi, è quello di nuovi danni creati dagli sciami di locuste sulle coltivazioni, che renderebbero più complesso assicurare il fabbisogno alimentare del paese in un momento di grave crisi economica aggravata dalla pandemia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here