Una delegazione egiziana di alto livello, guidata dal viceministro degli esteri per gli affari africani Sherif Eissa, si è recata a Gibuti il 18 marzo per discutere il rafforzamento dei legami bilaterali e per consultazioni politiche con i locali funzionari governativi.

La delegazione era composta da rappresentanti di diversi ministeri egiziani, oltre che aziende e imprenditori in rappresentanza di numerosi comparti industriali del paese.

Dopo aver avuto una sessione plenaria di colloqui con alti funzionari di Gibuti, alla presenza dell’ambasciatore egiziano a Gibuti, Mohamed Moustafa, le riunioni hanno continuato con i ministri degli affari esteri, della sanità, dell’energia, delle infrastrutture e dei trasporti, dell’agricoltura, dell’allevamento e della pesca, degli affari musulmani, della comunicazione e della cultura, oltre al governatore della Banca Centrale di Gibuti, Ahmed Osman e al presidente dell’Autorità dei porti e delle zone franche, Aboubaker Omar Hadi.

Sono state discusse le modalità per rafforzare la cooperazione bilaterale in tutti i campi, compreso quello economico, commerciale e degli investimenti, e durante la visita, le parti hanno anche discusso delle modalità per beneficiare dell’esperienza egiziana nei vari settori di interesse di Gibuti.

La parte gibutiana ha anche accettato di affidare una licenza a una compagnia egiziana per operare voli tra i due paesi per facilitare il movimento di passeggeri e merci, autorizzando al tempo stesso una banca egiziana per lavorare nel paese.

L’Egitto ha manifestato il proprio interesse ad intervenire con capitali propri nello sviluppo delle infrastrutture portuali di Gibuti, e del possibile supporto tecnico offerto dall’Agenzia egiziana di partenariato per lo sviluppo.

RISPONDI

Prego inserisci un commento
Scrivi il tuo nome