Il 12 aprile sono iniziate le consultazioni della JSC (Judicial Service Commission), la commissione giudiziaria preposta a nominare il nuovo presidente della Corte Suprema keniota. Il processo prevede una nomina da parte della commissione giudiziaria (JSC) dopo una disamina di possibili candidati, con 15 anni di esperienza come professionista del diritto, in base a diversi fattori come età, sesso, esperienza e provenienza territoriale, attraverso un sistema di interrogazioni. Successivamente sarà formalmente eletto dal presidente della repubblica. Il mandato termine dopo 10 anni oppure al compimento del settantesimo anno del CJ (Chief Justice).

Arrivato a 70 anni il presidente Marga ha dovuto consegnare i poteri e Mwila avrà la funzione di reggente fino alla nomina di un nuovo presidente.

Nei giorni scorsi ha creato del malcontento la candidatura di Fred Ngatia, in quanto già precedentemente avvocato del presidente del repubblica Uhuru Kenyatta; il candidato ha però voluto far presente che la relazione con il presidente si è limitata unicamente ai processi in questione e non è proseguita successivamente.

Il 20 Aprile sono state depositate 3 istanze che accuserebbero l’incostituzionalità dai passaggi seguiti nel processo di selezione. Per questo motivo la High Court ha sospeso le attività della JSC per questa settimana, per la selezione di nuovi giudici per la Corte Suprema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here