Le società Bunker One e Red Sea Bunkering, fornitori di combustibili per uso marittimo, hanno stretto una nuova alleanza strategica con l’obiettivo di rendere Gibuti un importante hub di bunkeraggio, per stabilire nel porto della città del Corno d’Africa un’alternativa competitiva rispetto ad altri siti in Nord Africa e nella regione.

Questa partnership commerciale dovrebbe unire l’esperienza operativa di Red Sea Bunkering con sede a Gibuti e l’esperienza di Bunker One nella catena di fornitura. L’obiettivo è quello di rafforzare la posizione di Gibuti come uno dei principali luoghi di bunkeraggio sulle rotte commerciali dell’Oceano Indiano.

Secondo quanto dichiarato da Mads Uldal Borggaard, amministratore delegato di Bunker One Africa, le due società saranno in grado di garantire l’intera catena di approvvigionamento dalla miscelazione, trasporto, copertura, stoccaggio e consegna di prodotti ai clienti presenti a Gibuti.

Questa alleanza, seco do i vertici delle due compagnie, ha come obiettivo quello di posizionare Gibuti come hub regionale del bunkeraggio, offrendo i propri servizi a tutte le navi che fanno scalo o transitano davanti a Gibuti.

Le attività tecniche di gestione delle attività saranno gestite con le due chiatte MT RED SEA 1 e MT VER, mentre una nave cisterna di stoccaggio galleggiante da 80.000 DWT sarà stazionata permanentemente a Gibuti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here